Comunicato stampa

Il progetto Bersaglio Melanoma ottiene il riconoscimento Excellence in Life Science del Life Science Excellent Awards 2021 e presenta alle autorità sanitarie il suo decalogo

28 Maggio 2021

Nel 2020, in Italia, sono stati stimati 14.900 nuovi casi di melanoma. Ma come avviene la diagnosi?

Sapevate che in Italia in 1 caso su 4 la diagnosi di melanoma avviene per caso, durante una visita fatta dal dermatologo per altri motivi? E 1 paziente su 5 tergiversa per 3-6 mesi prima di fissare una visita e farsi controllare una macchia che poi si dimostra essere un melanoma. Sapevate che le visite non sono tutte uguali? Se chiedete ad un dermatologo, vi dirà che visita tutto il corpo nell’85% dei casi, mentre se chiedete ai pazienti vi risponderà che questo è accaduto solo nella metà dei casi. E la comunicazione medico-paziente? Per 6 persone su 10, la conversazione nella quale hanno appreso la diagnosi di melanoma è durata meno di 15 minuti. Il 47% delle persone ritira da solo il referto allo sportello. Anche la generale conoscenza della malattia lascia a desiderare. Il 50% dei pazienti non si era mai fatto controllare i nei prima della scoperta del tumore. E addirittura 1 su 4 non aveva mai sentito parlare di melanoma prima di esserne diagnosticato.

 

Image
Logo Progetto Bersaglio Melanoma

Sono solo alcuni dei risultati emersi dal progetto Bersaglio Melanoma, un progetto promosso da A.I.MA.ME. (Associazione Italiana Malati di Melanoma), A.PA.I.M. (Associazione Pazienti Italia Melanoma), Emme Rouge (Comitato Emme Rouge in ricordo di Mara Nahum Onlus) e MIO (Melanoma Italia Onlus) e realizzato grazie al contributo non condizionato di Pierre Fabre Oncologia, Pierre Fabre Dermatologie e Eau Thermale Avène in Italia. Obiettivo del progetto è comprendere le cause che possono condurre a ritardi nella diagnosi di questo tumore della pelle, che è il più aggressivo.

Per raccogliere i dati, sono state fatte due survey alle quali hanno risposto 579 pazienti e 225 dermatologi. I risultati sono stati oggetto di un abstract presentato al 17° Congresso dell’Associazione Europea di Dermatologia Oncologica (EADO) lo scorso aprile e organizzato insieme al 10° Congresso Mondiale sul Melanoma. Il progetto è supportato da un board scientifico multidisciplinare, costituito da dermatologi, oncologi, anatomopatologi ed è coordinato dal Prof Giovanni Pellacani (Direttore Unità Operativa Complessa di Dermatologia Policlinico Umberto I, Università La Sapienza di Roma) in collaborazione con la dottoressa Paola Queirolo (Direttore Divisione Melanoma, Sarcoma e Tumori rari all’Istituto Europeo di Oncologia di Milano) referente delle Associazioni Pazienti.

Image
Logo LIfe Science Progetto Melanoma

 

Lo scorso aprile, Bersaglio Melanoma ha ricevuto dalla giuria, di altissimo livello scientifico, del Life Science Excellent Awards 2021 il riconoscimento di “Excellence in Life Science” per la categoria Excellence Award for the Best Patient Advocacy & Support Program

Il board scientifico ha elaborato le raccomandazioni utili a rimuovere gli ostacoli alla diagnosi precoce e le ha presentate alle autorità sanitarie il 27 maggio: una fase molto importante del progetto che punta ad ottenere misure concrete a beneficio dei pazienti sulla base dei dati prodotti e delle raccomandazioni formulate dai medici e dalle Associazioni che hanno promosso l’iniziativa. 

Per conoscere il decalogo per la diagnosi precoce clicca qui.

 

Ufficio stampa
Intermedia
3351892975 – 335265394
intermedia@intermedianews.it