Comunicato stampa

Pierre Fabre diventa il primo gruppo industriale internazionale a ricevere il livello "Esemplare" del label Responsibility Europe assegnato da AFNOR Certification

28 Settembre 2022

Castres, 28 settembre 2022.  La politica di responsabilità sociale e ambientale d'impresa portata avanti dal Gruppo Pierre Fabre ha appena ricevuto il livello "Esemplare" del label Responsibility Europe, dall'organismo indipendente AFNOR Certification. Il punteggio complessivo ottenuto da Pierre Fabre (788 punti su 1.000) colloca il gruppo in quell'1% di aziende con un punteggio così alto, tra le 266 aziende valutate fino a oggi da AFNOR Certification. Pierre Fabre diventa così il primo gruppo industriale internazionale con più di 5.000 dipendenti ad ottenere il livello "Esemplare". Questo traguardo evidenzia l'efficacia delle iniziative di responsabilità sociale e ambientale lanciate dal gruppo a partire dal 2019 in seno alla Green Mission Pierre Fabre. 

Il label, assegnato da AFNOR Certification sulla base delle linee guida riportate nello standard internazionale ISO 26000, richiede molto più di una semplice autocertificazione o della compilazione di un questionario online: è necessaria una prova oggettiva in loco di come l'azienda tenga sotto controllo l'impatto sociale, ambientale ed economico delle proprie attività. Tra aprile e maggio 2022 gli auditor di AFNOR Certification hanno valutato tutti i reparti aziendali, tre stabilimenti di produzione, un sito di distribuzione, quattro filiali nel mondo, tre marchi dermo-cosmetici (Eau Thermale Avène, Klorane, Naturactive) e il reparto responsabile di una parte dei farmaci prodotti dal gruppo. Gli auditor hanno inoltre incontrato un campione diversificato di soggetti esterni interessati dalle attività dell'azienda, i cosìdetti stakeholder (clienti, fornitori, enti regolatori, autorità locali, partner scientifici).  

Image
eric_ducournau_ceo_pierre_fabre.jpg

Grazie al rispetto che nutriva verso le persone, la natura e soprattutto le comunità locali, il nostro fondatore ha anticipato i tempi: è stato un pioniere dello sviluppo sostenibile. È nostro dovere portare avanti la sua visione per poter essere all'altezza delle sfide che il riscaldamento globale ci impone di affrontare sul fronte della decarbonizzazione e del rispetto della natura. Questo è l'obiettivo che anima la Green Mission Pierre Fabre, lanciata nel 2019 nell'ambito del piano di trasformazione dell'azienda. Per noi era essenziale far valutare i primi risultati di questa politica da un organismo di certificazione indipendente così da avere una valutazione imparziale delle nostre prestazioni e poter identificare più facilmente le aree in cui migliorare. La trasparenza e il miglioramento costante costituiscono il cuore della nostra strategia CSR.

Eric Ducournau
Direttore Generale del Gruppo Pierre Fabre

Il label Responsibility Europe deriva da una valutazione eseguita su oltre 50 criteri raggruppati in cinque aree generali (visione CSR e governance corrispondente, attuazione della strategia CSR, condizioni di lavoro e risorse umane, modalità produttive e consumi sostenibili, presenza e sviluppo a livello locale) e sulla base di tre temi relativi ai risultati ottenuti: sul piano ambientale, su quello sociale e su quello economico. Pierre Fabre ha ottenuto un punteggio superiore al 75% per ognuna delle 5 aree e per ciascuno dei 3 temi, con un esito particolarmente brillante sul piano della presenza locale (87%) e dei risultati sociali (82%).

Il Gruppo Pierre Fabre ha consolidato ulteriormente il proprio impegno a lungo termine nel giocare un ruolo attivo nello sviluppo sostenibile, in linea con la mission che il fondatore ha delineato per l'azienda. Con un passaggio reale da un approccio incentrato sulla limitazione degli impatti negativi a un approccio che punta invece a ottimizzare gli impatti positivi sulla società, Pierre Fabre ha saputo dimostrare in modo convincente che la propria politica in questo ambito ottiene i risultati desiderati.

Muriel Lassus-Pigat
Perito indipendente per AFNOR Certification

Nel rapporto di valutazione, gli esperti di AFNOR Certification hanno evidenziato i principali punti di forza, tra cui: 

  • La creazione di un'entità interaziendale denominata Green Mission Pierre Fabre, che risponde direttamente alla Direzione Generale 
  • Il Codice etico formulato in maniera chiara e il fatto che viene aggiornato regolarmente 
  • Una forte presenza locale 
  • La politica di decarbonizzazione 
  • L'attenzione dimostrata verso gli stakeholder 
  • Le politiche di mobilità interna e acquisizione di competenze messe in atto dalle Risorse umane 
  • Il piano internazionale per l'azionariato dei dipendenti
  • L'approvvigionamento responsabile delle piante utilizzate dal gruppo 
  • Lo sviluppo e l'adozione su scala internazionale del Green Impact Index, uno strumento per la misurazione dell' eco-socio-concezione dei prodotti 
  • Lo sviluppo di una tecnologia estrattiva priva di solventi per gli estratti vegetali (Green Native Expression).
Image

Ottenere il livello più alto del label Responsibility Europe è un ulteriore risultato che va ad aggiungersi alla serie di valutazioni da parte di organismi di certificazione che organizziamo regolarmente dal 2012. Nel 2019, con la creazione di Green Mission Pierre Fabre, abbiamo dato un nuovo impulso alla nostra politica sui temi di CSR e rispetto della natura ed era arrivato il momento di condurre una prima analisi, dopo tre anni di intensi sforzi da parte dell'intera organizzazione. La valutazione effettuata da AFNOR Certification ci ha dato anche alcuni spunti per continuare a progredire. Ad esempio, ritengo che sia possibile migliorare il modo in cui integriamo i criteri CSR nelle strategie di approvvigionamento e potremmo aumentare la formazione in ambito CSR presso le nostre filiali nel mondo, oltre a elaborare una strategia ancora più ambiziosa mirata alla sobrietà.

Florence Guillaume
Direttrice Green Mission Pierre Fabre

Informazioni sul label Responsibility Europe di AFNOR Certification

Responsibility Europe assegnato da AFNOR Certification è il label di riferimento nella valutazione del livello di maturità delle aziende sul piano della responsabilità sociale d'impresa (CSR). Si applica a ogni tipo di organizzazione (aziende, associazioni, istituzioni locali), indipendentemente dalle dimensioni o dal settore di attività. La valutazione si basa su un insieme di oltre 50 criteri ispirati alle linee guida riportate nello standard internazionale ISO 26000 e allineati ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Le aziende idonee alla certificazione francese "Engagé RSE" possono utilizzare l'etichetta Responsibility Europe per vedere riconosciuta la propria politica CSR a livello internazionale.
 

Informazioni su Pierre Fabre

Pierre Fabre è il secondo laboratorio dermocosmetico al mondo, il secondo Gruppo farmaceutico privato francese, nonché la principale azienda francese di prodotti non soggetti a prescrizione venduti in farmacia. Il suo portfolio comprende numerosi franchising sanitari e marchi internazionali tra cui Pierre Fabre Oncology, Pierre Fabre Dermatologie, Eau Thermale Avène, Klorane, Ducray, René Furterer, A-Derma, Naturactive e Pierre Fabre Oral Care. Nel 2021, Pierre Fabre ha fatturato 2,5 miliardi di euro, di cui il 66% proveniente dalle vendite internazionali in oltre 100 Paesi. Fondato nel sud-ovest della Francia, dove si trova tutt'oggi la sede principale, il Gruppo produce oltre il 95% dei suoi prodotti in Francia e conta circa 9500 dipendenti in tutto il mondo. L'86% di Pierre Fabre Group è di proprietà della Pierre Fabre Foundation, una fondazione di interesse pubblico riconosciuta dal governo fin dal 1999, mentre il restante capitale è detenuto dai suoi collaboratori attraverso un piano di azionariato dei dipendenti.

www.pierre-fabre.com, @PierreFabre

Contatto

Dorothée Kohler, responsabile relazioni con la stampa del gruppo 

dorothee.kohler@pierre-fabre.com

06 08 09 22 41